Quali software utilizza il Comune di Dalmine?

È la domanda che abbiamo fatto alla Sindaca di Dalmine: l’obiettivo è capire quanti software a pagamento sono usati negli uffici comunali.

Giovedì 20 settembre abbiamo protocollato una interrogazione a risposta scritta dal titolo “Informazioni relative all’utilizzo di software aperto e di software a pagamento presso gli Uffici Comunali“.

Le premesse sono semplici e chiare:

  • Il software può rappresentare una spesa importante in un Comune
  • L’utilizzo di software gratuito e aperto rappresenta non solo una scelta tecnica o economica, ma anche una linea politica
  • L’adozione di software aperto è promossa anche dall’Agenzia per l’Italia Digitale

Un passo indietro: softw…che?

Il software è il nome tecnico che indica un programma che gira su un computer: può essere un browser, come Google Chrome, o un editor di testo, come Microsoft Word.

I software possono essere gratuiti oppure a pagamento: Chrome è gratuito, Word è a pagamento. Esistono però delle alternative gratuite a Word, ad esempio LibreOffice. Provate a pensare a quanti soldi risparmiati se la Pubblica Amministrazione usasse LibreOffice (gratuito) invece dei prodotti Microsoft (a pagamento).

Quando si parla di software aperto, invece, non si sta parlando del prezzo. Il termine aperto si riferisce alla pubblicazione del codice con il quale è scritto il programma. Questa filosofia, semplificando, è chiamata open source. Chiunque può vedere il codice, migliorarlo e ri-condividerlo con altri programmatori o programmatrici: un problema può essere risolto da un australiano o una canadese può aggiungere un nuova funzionalità. Per questo motivo diciamo che il software aperto è anche una scelta politica.

Cosa chiediamo

Nell’interrogazione domandiamo quattro cose:

  1. Quali sono i software attualmente in utilizzo presso gli Uffici Comunali
  2. Dove e su quanti computer sono installati i software
  3. Per ogni software, quanti dipendenti comunali hanno dovuto fare un corso per imparare ad usarlo
  4. Il costo di ogni software

È possibile scaricare l’interrogazione completa a questo indirizzo (PDF).

Leggi la risposta all’interrogazione

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *