foto piano di zonizzazione adozione

Il ricorso di Tenaris sul Piano di Zonizzazione Acustica di Dalmine

A inizio novembre l’azienda Dalmine S.p.A. ha fatto ricorso al TAR contro il Piano di Zonizzazione Acustica – un documento che regola il rumore in città – approvato dal Consiglio Comunale il 20 luglio 2018. Abbiamo scritto una interrogazione per chiedere un po’ di informazioni al Comune.

Domenica 2 dicembre con la lista civica Patto Civico abbiamo protocollato una interrogazione in merito al ricorso al TAR presentato da Dalmine S.p.A.; ricorso che chiede l’annullamento del Piano di Zonizzazione Acustica di Dalmine (nello specifico chiede l’annullamento della delibera di Consiglio Comunale n. 40 del 20 luglio 2018).

Un passo indietro: cosa è un Piano di Zonizzazione Acustica?

Un Piano di Zonizzazione Acustica è un insieme di documenti che pianificano l’inquinamento acustico di un territorio in relazione alle sorgenti sonore esistenti, per le quali vengono fissati dei limiti. Nella pratica avviene una vera e propria classificazione.

La classificazione acustica funziona così: il territorio comunale viene diviso in zone (quelle nella foto di copertina), ad ogni zona viene assegnata una classe acustica, ad ogni classe sono assegnati dei limiti acustici da rispettare.

Maggiori informazioniDalmine ha un nuovo Piano di Zonizzazione Acustica

Cosa chiediamo nell’interrogazione

  • Se la società Dalmine S.p.A. ha voluto, prima di procedere al ricorso, prendere contatto con l’Amministrazione;
  • Se al contrario l’Amministrazione ha voluto prendere contatto con la società Dalmine S.p.A.;
  • Se l’azione intrapresa dalla società Dalmine S.p.A. possa in qualche modo rientrare in una violazione degli accordi del cosiddetto Patto Dalmine 2030 (un patto tra il Comune e l’azienda);
  • Quale sia ora l’iter in corso di esecuzione presso il TAR in merito alla discussione del ricorso;
  • Quali effetti pratici subisce il Piano di Zonizzazione approvato dal Consiglio Comunale.

 

Leggi il testo dell’interrogazione

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *