Nostra Dalmine e Patto Civico Dalmine sostengono Lorella Alessio al ballottaggio del 9 giugno

per portare avanti con convinzione il nostro programma elettorale.

I risultati delle elezioni comunali ci hanno restituito un esito che abbiamo serenamente valutato in questi giorni. Il 18% dei cittadini di Dalmine crede in una proposta civica, giovane e alternativa. Di questo siamo orgogliosi e felici, e dobbiamo ancora ringraziare tutti i nostri sostenitori.

D’altro canto, il 18% non è sufficiente e la sconfitta elettorale ci ha costretto ad una riflessione, condivisa con chi in questi mesi ci è stato vicino e ha costruito il progetto. Proseguire la nostra strada civica ed isolata, con un consigliere (o due) tra i banchi dell’opposizione, pronto a lottare per portare avanti i punti fondamentali del nostro progetto? Oppure “sporcarci le mani” e cercare di realizzare quelli che sono gli elementi differenzianti della nostra proposta politica sul campo, cercando un accordo con uno dei due candidati arrivati al ballottaggio?

Abbiamo scelto la seconda, perché dopo anni di minoranza in consiglio comunale abbiamo sperimentato un isolamento poco produttivo, dove siamo sì cresciuti nella consapevolezza e nell’esperienza politica e di vita, ma dove non abbiamo potuto lavorare con mano per il governo della città. È tempo di un’evoluzione del nostro progetto, che porti a valorizzare le energie e le competenze giovani che si sono messe a disposizione per migliorare la nostra città… affinché esse nei fatti e nella pratica migliorino la nostra città!

È un’evoluzione che abbiamo ritenuto necessaria. Non è la morte del nostro progetto civico, né la perdita di valore dei punti cardine che ci hanno mosso in questi ultimi anni. Nostra Dalmine e Patto Civico Dalmine continueranno ad esistere e a credere che la buona politica è possibile a livello locale anche se fatta da cittadini che non fanno della bandiera partitica, ma dell’impegno associativo e civico, il loro punto d’unione.

Non entriamo nel Partito Democratico, né rinneghiamo quanto espresso in questi anni. Siamo ancora convinti che una buona amministrazione necessiti di un grande lavoro sui temi della sostenibilità ambientale, della mobilità dolce, del contrasto alla cementificazione e del rapporto con l’università. Siamo ancora convinti che sia necessario proseguire le buone pratiche del passato sui servizi sociali.

Proprio per questo, vogliamo lavorare perché il programma votato dal 18% dei nostri concittadini venga realizzato il più possibile. Perché si possa costruire, in maggioranza, un lavoro congiunto che porti al compimento di buona parte dei punti che abbiamo sostenuto con forza.

Perché con un lavoro di cinque anni Dalmine possa migliorare ancora di più ed arrivare ad una proposta ampia e condivisa alle elezioni del 2024.

Abbiamo scelto Lorella Alessio come interlocutore perché crediamo di poter offrire il nostro contributo e di poter affrontare gli argomenti più importanti con un’amministrazione già in partenza attenta a temi a noi cari, come quelli relativi al sociale, e dotata di un programma più concreto e coerente. Non potevamo farlo con Francesco Bramani, non con quella Lega che ritiene la sicurezza la priorità per la nostra città, con un programma raffazzonato e a tratti desolante. Non con il partito che ha portato l’inceneritore a Dalmine, che è a favore dell’Autostrada Bergamo-Treviglio e che ha seguito lo sviluppo della lottizzazione in zona Bricoman.

Lavoreremo con il PD Dalmine, con Insieme Per Dalmine e con Dalmine Bene Comune perché i temi a noi più cari e che ci avete permesso di sviluppare e costruire in questi mesi, in questi anni, diventino realtà. Lavoreremo nei tavoli della maggioranza, costruendo le decisioni, perché vogliamo essere attori attivi del cambiamento, e non passivi spettatori dalla minoranza.

La nostra presenza in Giunta e in Consiglio Comunale ci darà la forza politica per portare avanti con convinzione i punti che più ci differenziano, come la mobilità ciclabile e il contrasto al consumo di suolo.

Perché crediamo che sia giunta una nuova fase nel nostro progetto, dove i giovani e le forze civiche possano contribuire attivamente ai processi decisionali, costruendo la città del futuro.

Siamo pronti a lavorare ogni giorno, come fatto in passato, per ascoltare le proposte e anche le critiche di chi ci sostiene. E siamo decisi a valorizzare anche e soprattutto la voce degli elettori che non condivideranno la scelta fatta, portando il loro scontento e il loro malumore nei processi decisionali della nostra città. Costruendo dalla delusione per la nostra sconfitta una nuova forza creativa che consentirà di cambiare Dalmine in meglio.

Per questo motivo, abbiamo appena formalizzato l’apparentamento al ballottaggio con il candidato sindaco Lorella Alessio, e invitiamo caldamente i nostri sostenitori a votarla domenica 9 giugno, portando Nostra Dalmine e Patto Civico Dalmine tra le file della maggioranza della nostra città.

4 commenti su “Nostra Dalmine e Patto Civico Dalmine sostengono Lorella Alessio al ballottaggio del 9 giugno”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.