Il bilancio comunale, spiegato

In molti ci chiedete il significato di alcuni termini relativi alla politica comunale, soprattutto in termini di bilancio. È importante prendere familiarità con queste parole perché fanno riferimento alle azioni più importanti che un’amministrazione andrà a compiere durante i cinque anni di mandato.

Articolo pubblicato sul sesto numero del giornalino Fly Zone

Il Bilancio Preventivo e Consuntivo

Il bilancio è il documento che contiene tutte le voci di entrata (quello che il Comune incassa) e di uscita (quello che il Comune spende). C’è un bilancio preventivo e un bilancio consuntivo.

A inizio anno viene presentato un bilancio preventivo, in cui si elencano le entrate e le uscite che si prevede verranno fatte durante l’anno. Deve essere approvato dal Consiglio Comunale, l’organo composto dai dieci consiglieri di maggioranza e dai sei consiglieri per la minoranza.

A fine anno si fa il bilancio consuntivo, in cui si determina ciò che effettivamente è entrato ed è stato speso a livello economico. Anche questo bilancio deve essere approvato dal Consiglio Comunale.

Nella pratica, però, il bilancio preventivo viene approvato in primavera e quello consuntivo in autunno.

Durante il resto dell’anno ci possono essere delle variazioni di bilancio, cioè dei cambiamenti a fronte di un aggiornamento delle entrate o uscite del Comune. Bisogna sempre passare dal Consiglio Comunale.

Esempio di variazione di bilancio: “si registra la previsione in entrata, nell’annualità 2020, di un’ulteriore quota di 270 600 € del contributo […] assegnato dallo Stato al Comune di Dalmine per emergenza Covid-19“.

Documento Unico di Programmazione

Poiché un documento pieno di tabelle e numeri come il Bilancio risultava di difficile consultazione, è stato introdotto un documento più semplice da leggere: il DUP. Il DUP, acronimo di Documento Unico di Programmazione, è l’elenco delle cose che l’amministrazione vuole fare nei tre anni successivi. Il DUP viene presentato ogni anno.

Come è fatto questo DUP?

La prima parte è di interesse strategico: parla della visione dell’amministrazione ed elenca i progetti che verranno fatti.

La seconda parte è di interesse economico: elenca gli investimenti che verranno fatti per riuscire a pagare i progetti presentati.

Il DUP è diviso nei seguenti capitoli:

1. Servizi generali e istituzionali 2. Ordine pubblico e sicurezza 3. Istruzione 4. Cultura 5. Sport e politiche giovanili 6. Urbanistica ed Edilizia 7. Ambiente 8. Trasporti e Viabilità 9. Protezione Civile 10. Servizi Sociali 11. Commercio

Entrate e Uscite del 2020

⚠️ I dati e le voci di questo articolo sono una semplificazione ⚠️

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.