In Ripartenza, con Tanto Entusiasmo – InformaDalmine Ottobre 2016

L’articolo sarà pubblicato sul numero di ottobre 2016 di InformaDalmine

L’estate che ci siamo lasciati alle spalle, sia a livello locale che nazionale, non si può certo definire delle più felici. Gli eventi calamitosi del 31 luglio a Dalmine e quelli sismici nelle Marche e nel Lazio di agosto hanno lasciato, certo con diversa intensità, scie di devastazione e danni irreparabili.

Per reagire con forza, la collettività ha dimostrato una grande unità. Simbolicamente, anche il Consiglio Comunale ha approvato all’unanimità una serie di importanti provvedimenti, come le esenzioni ai colpiti dal nubifragio dei diritti di segreteria e degli oneri di urbanizzazione per le opere di costruzione. Verrà poi fatto il massimo sforzo affinché chi è stato colpito in modo ingente venga esonerato dalla tassazione locale (comunale e regionale).

Da parte nostra, come ogni settembre ormai da tre anni, ci ritroviamo con grande entusiasmo a ipotizzare e attuare nuove iniziative, nuovi progetti, nuove idee. Sarà la pausa estiva, sarà l’atmosfera autunnale, ma tutto sembra muoversi con un rinnovato turbinio di sentimenti positivi. Tra questi progetti, ve ne raccontiamo tre: uno è “Puliamo il Mondo”, l’iniziativa nazionale cui aderiremo ricercando un luogo da pulire sul territorio dalminese. Metaforicamente, un risveglio dell’impegno collettivo e della sensibilità ambientale, che per noi sono importantissimi.

A novembre, proporremo una serata informativa sul Referendum nazionale sulla riforma del Senato. Pensiamo che, tra polemiche, discussioni e grandi interventi sul tema, sia proprio il caso di spiegare con chiarezza e semplicità cosa andremo a votare, senza pregiudizi sul “sì” o sul “no”. Vi aspettiamo!

Infine, a fine settembre (probabilmente, ci leggerete dopo… vi ringraziamo di esserci stati, nel caso!) presenteremo ai cittadini, insieme agli amici del Comitato “Dalmine Accoglie”, i rifugiati politici che sono stati accolti sul nostro territorio. Una serata di conoscenza e di racconti, per imparare a guardare l’altro (e il nostro) senza l’eco mediatica piena di pregiudiziali che spesso ci avvolge.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.