Verdedì 33: Come creare il tuo orto a casa

Buon verdedì a tutti! 🥦Il tema del Verdedì di oggi è l’orto in casa.

Avete mai pensato di avere un orticello nel vostro giardino? Di far crescere da soli le vostre verdure? Fare l’orto è un hobby benefico per il corpo e per la mente: ci permette sia di coltivare frutta e verdura sapendo esattamente da dove proviene e come è stata trattata, sia di spendere il nostro tempo a contatto con la natura, essendone responsabili. Infine ci insegna ad averne rispetto. Quanti benefici! Vediamo subito come possiamo fare.

🌱 Se vi abbiamo convinti a dedicarvi a questo hobby particolare, ecco un paio di consigli che potrebbero esservi utili per iniziare. Questi consigli ci sono stati dati dai nonni di un membro della lista, esperti di orti e giardinaggio.

🥕 Innanzitutto, bisogna sapere che per coltivare un orticello nel proprio giardino non è necessario avere molto spazio, può bastare un piccolo pezzo di terreno. Per prima cosa, sarà necessario preparare il terreno ad accogliere le piantine: togliere le erbacce, concimare, vangare le zolle, spianare il terreno e dividerlo in zone a seconda di quante tipologie di verdure vogliamo coltivare. Poi, naturalmente, si pianta e si semina.

A questo punto vi chiederete, che cosa seminare? In caso abbiate la possibilità di ricoprire e riscaldare l’orto d’inverno, potete coltivare sia d’estate che d’inverno le cosiddette piante “tenere”: insalata, pomodori, melanzane, zucchine, cetrioli, basilico, peperoni, sedano, cipolle, prezzemolo etc. Invece, nel caso non possiate ricoprirlo, d’inverno potrete dedicarvi solo a quelle piante che resistono al freddo, come cavolfiori, cavoli, verze, porri o coste. Ogni pianta si estende e germoglia diversamente, perciò vi consigliamo di chiedere informazioni nel momento in cui le acquistate e di scegliere a seconda della vostra disponibilità sia in termini di tempo che di spazio.

🍅 Successivamente alla fase di semina, si potrà solo aspettare. Questo momento è il più delicato del processo: ci si deve dedicare alla cura delle piante, osservarle, imparare a capirle, muovendo la terra e gestendo la direzione di crescita, finché frutteranno.

🥬 Il periodo migliore per seminare sono la primavera e l’autunno, in modo da permettere alle piante di germogliare durante l’estate e l’inverno. Perciò, affrettatevi, perché è il periodo perfetto per iniziare a rispolverare zappa e annaffiatoio e sporcarvi un po’ le mani! Siamo sicuri che non ve ne pentirete e che vi porterà moltissimi benefici!

Guarda questo breve video per iniziare

Buon verdedì e…buon lavoro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.