TASI e IMU 2015 – Un emendamento per semplificare

Predisposto un emendamento alle aliquote di IMU e TASI, che – se approvato – consentirà al Comune di conseguire un’indubbia semplificazione di tempo e gestione, ridurrà con tutta probabilità l’evasione fiscale e semplificherà il pagamento anche ai contribuenti stessi.

Leggi la proposta

Come è andata a finire?

L’Amministrazione conferma la sua decisione e boccia il nostro emendamento su TASI e IMU. Per questo, abbiamo votato contro le delibere. Per introdurre una piccola quota per gli inquilini e far felice il centro-destra, che l’aveva richiesta a gran voce l’anno scorso, si creano complicazioni enormi.

Con la nostra proposta di modifica, mettevamo in evidenza che con questo sistema si otterrà un gettito minore: viene infatti introdotta una piccola quota per inquilini e occupanti, dello 0,50 per mille, che rischia di scendere sotto la quota del 10€, sotto la quale non si è tenuti a versare il tributo. Inoltre, i versamenti e i paganti aumentano notevolmente, causando un notevole onere per gli uffici, il che significa tempo e denaro in più per gestire le pratiche. Per introdurre una piccola quota per gli inquilini e far felice il centro-destra, che l’aveva richiesta a gran voce l’anno scorso (salvo poi ricredersi quest’anno, a quanto pare, visto che la Lega Nord ha votato il nostro emendamento), si creano complicazioni enormi.

Comunque, l’Amministrazione è rimasta sui suoi passi e ha deciso di mantenere la decisione originale. Per questo, abbiamo votato contro le delibere. Ci auguriamo che le nostre previsioni risulteranno erronee.
Una piccola nota positiva: accolta la nostra mozione sulle abitazioni a canone agevolato. I proprietari virtuosi pagheranno meno tasse!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.