Causa Promo Engeneering – Era doveroso difendere l’interesse pubblico

Ci resta come perplessità il motivo per il quale l’Amministrazione Comunale nel 2010 non abbia deciso di resistere in giudizio, difendendo le proprie posizioni: di fronte ad un contenzioso, era doveroso difendere l’interesse pubblico.

Oggi pomeriggio abbiamo esaminato la corposa documentazione in Ufficio Tecnico sulla causa “Promo Engeneering”. Ora ci sono più chiare le motivazioni del diniego del permesso di costruire del 2009, del successivo contenzioso intentato dall’azienda nel 2010 e della sentenza del TAR di Brescia del 2014.

Per chi volesse approfondire questioni specifiche, consigliamo di scriverci a [email protected]

Quello che ci resta come perplessità è come mai l’Amministrazione Comunale nel 2010 non abbia deciso di resistere in giudizio, difendendo le proprie posizioni: di fronte ad un contenzioso, era doveroso difendere l’interesse pubblico. Ora ci auguriamo che con una strategia legale ben definita si possa scongiurare il rischio dell’ampio risarcimento richiesto dall’azienda.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.