Categorie
Economia

La situazione del commercio di vicinato a Dalmine

A Dalmine il commercio di vicinato è in declino del 12% a causa dell’aumento (+ 130%!) delle medie strutture di vendita. Vogliamo che il tema del declino del commercio di vicinato sia una importante priorità dell’amministrazione.

In questi giorni, stiamo discutendo a più riprese del tema del commercio di vicinato 🛒 che è in declino del -12% nel nostro Comune (dati: Tradelab), anche a causa dell’aumento (+130%) delle medie strutture di vendita nel nostro territorio.

La realizzazione di “Porta Nord” a Sforzatica è destinata purtroppo ad amplificare questo fenomeno, che sta colpendo sia le frazioni storicamente meno attrattive (Guzzanica, Sabbio e in parte Mariano), sia il centro cittadino. Questo fa sorgere preoccupazioni rispetto all’attrattività commerciale complessiva del territorio.

L’invecchiamento della popolazione (42,3 anni medi) ci costringe a riflettere sui servizi da garantire per i cittadini più anziani, spesso impossibilitati ad utilizzare un veicolo per raggiungere gli esercizi commerciali. In aggiunta, sarebbe auspicabile offrire la possibilità di acquistare beni di prima necessità o di consumo anche a chi potrebbe utilizzare un mezzo proprio senza la necessità di spostarsi con l’automobile, il che porterebbe giovamento anche al traffico cittadino e, di conseguenza, alla condizione ambientale del territorio. 🍁

Porre un freno alla chiusura dei negozi di vicinato è dunque necessario per salvaguardare il tessuto economico e sociale del centro cittadino e delle frazioni.

Per questo, abbiamo chiesto alla Presidente della Prima Commissione (che si occupa di commercio) di portare all’ordine del giorno della prossima seduta una bozza di mozione su questo tema, che abbiamo prodotto e che propone di:
➡️ Affrontare il tema del declino del commercio di vicinato come importante priorità amministrativa, riconoscendone l’importante ruolo sociale, culturale ed economico.
➡️ Valutare l’affidamento della delega al commercio e alle attività produttive ad uno specifico Assessorato o ad un Consigliere delegato.
➡️ A prestare particolare attenzione ai bandi relativamente alla promozione del commercio di vicinato.
➡️ A valutare progetti volti ad aumentare l’attrattività commerciale del nostro territorio, favorendo l’insediamento di nuovi esercizi commerciali e il rinforzo di quelli già presenti, per esempio affrontando il tema degli affitti, delle tasse e dei tributi comunali e della maggiore sinergia con le attività culturali e del tempo libero sul territorio.
➡️ A valutare progetti volti alla promozione del commercio di vicinato del nostro territorio, per esempio tramite la mappatura degli esercizi commerciali, la loro comunicazione con i mezzi a disposizione del Comune e la migliore condivisione con le occasioni di sponsorizzazione locale.
➡️ A promuovere e pubblicizzare maggiormente le ampie occasioni di formazione sul territorio a favore dei piccoli imprenditori e degli aspiranti giovani imprenditori, in particolare sui temi delle attività di marketing e del digitale.
➡️ A valutare, per affrontare sistematicamente le varie tematiche in oggetto, la riattivazione della Commissione per il Commercio.

Leggi il documento completo

Guarda le slide su Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.